Tra gli inconvenienti che si possono talora verificare nel corso della terapia ortodontia bisogna ricordare il riassorbimento radicolare (rizolisi), che si manifesta radiologicamente come un accorciamento di varia entita’ della radice di uno o più denti: fortunatamente i solito di media entità e non interferisce con la salute e la durata dei denti. Al momento attuale è impossibile prevedere quali elementi potranno essere suscettibili di riassorbimento radicolare. Alcuni casi di riassorbimento radicolare potrebbero essere favoriti da eventi traumatici, anche lievi ma ripetuti.

Un trauma può anche causare alla polpa del dente un danno (necrosi), che può evidenziarsi nel corso del trattamento ortodontico con dolore e/o variazione del colore del dente. Accertata la perdita di vitalità del dente, si rende necessario il suo trattamento endodontico (devitalizzazione).

La comparsa di dolori e/o rumori all’articolazione temporomandibolare (ATM) possono verificarsi in qualsiasi momento della vita di una persona e per cause molteplici; tale sintomatologia è più comune nelle ragazze adolescenti e nelle donne. Non si tratta necessariamente di una patologia odontoiatrica. In molti casi questo evento trova la sua origine in spasmi dei muscoli masticatori, a volte legati alla presenza di abitudini sfavorevoli – ad es: il mangiarsi le unghie (onicofagia) o uso esagerato di gomma da masticare – o all’influenza della sfera emotiva del paziente, oltre al possibile scompensarsi di problematiche multidisciplinari.

Risultano particolarmente predisposti i paziente “occlusionalmente attivi”, che cioè serrano o digrignano per scaricare le loro emotività e le loro tensioni.

Condividi...Tweet about this on TwitterShare on Google+Share on Facebook
administratorDolori Ortodontici